© 2004 - 2015 www.stonetempletao.it Introduzione: La Visione Olistica della Medicina Tradizionale Cinese L’Universo in cui viviamo è interamente costituito da energia (in cinese  l’Energia Vitale è chiamata “Qi”: pronuncia “Ci”). La materia, le emozioni,  i pensieri, lo spirito, non sono che gradi diversi di costituzione di tale  energia. Il nostro corpo fisico è permeato e compenetrato da campi  energetici che possiedono a loro volta un sistema di centri e canali che  assimilano e distribuiscono l’energia universale all’organismo. Inquinamenti di ogni tipo, condizioni climatiche, cattive abitudini, scorretta alimentazione, stress, emozioni e  pensieri negativi sono alcuni fattori che generano squilibri o blocchi energetici, favorendo di conseguenza  l’insorgere di condizioni di malessere. Star bene, secondo la concezione olistica, altro non è che ristabilire il  proprio equilibrio energetico e l’armonia con il mondo che ci circonda.   Il Qi Gong Sorto in Cina oltre 3000 anni fa, il Qi Gong (Lavoro con l’Energia) è un insieme di tecniche, facenti parte della  Medicina Tradizionale Cinese volte a favorire la corretta circolazione energetica nell’essere umano. Grazie alla  sua conclamata capacità di migliorare le condizioni fisiche, psichiche e spirituali dell'individuo, è oramai conosciuto e praticato in tutto il mondo. Da diversi studi condotti dalla medicina d'avanguardia risulta che la regolare pratica  del Qi Gong abbia effetti benefici sull'intero organismo ed in particolare sui sistemi: cardiovascolare, polmonare,  endocrino, nervoso e immunitario. Inoltre è efficace per combattere: malattie delle articolazioni; disturbi della vista;  dolori alla cervicale e/o colonna vertebrale; stress e depressione; deconcentrazione; invecchiamento precoce.    La disciplina del Qi Gong si divide in due  principali categorie: 1 - il metodo “interno” (Nei Qi Gong) 2 - il metodo “esterno” (Wai Qi Gong)   Nei Qi Gong (Lavoro con l’Energia Interna) Il Nei Qi Gong si riferisce a determinate pratiche fisiche da eseguirsi individualmente al fine di incrementare la  propria salute e vitalità. Questi esercizi possono essere sia statici sia dinamici e sono paragonabili per certi versi  allo Yoga o ad una sorta di ginnastica energetica. Un opportuno rilassamento, una respirazione adeguata ed il  giusto atteggiamento mentale sono le condizioni necessarie per la percezione ed il controllo del movimento  energetico. Oltre ai benefici già menzionati, gli esercizi del Nei Qi Gong permettono di rinvigorire la muscolatura,  sciogliere le articolazioni, rafforzare tendini e legamenti e riallineare postura e colonna vertebrale.  La pratica del Nei Qi Gong, considerate le modalità di esecuzione che non richiedono particolari capacità fisiche, è  adatta a tutti: ai giovani come agli anziani.   Wai Qi Gong (Lavoro con l’Energia Esterna) Il Wai Qi Gong (o più precisamente Wai Qi Liao Fa: metodo del Qi emesso) riguarda la capacità di irradiare il Qi  all’esterno, verso una persona che lo riceve, al fine di riequilibrarne il sistema energetico. In altri termini il  praticante di Wai Qi è in grado di attingere coscientemente all’energia o forza vitale e di trasmetterla e incanalarla  sugli altri, promuovendo così lo scioglimento dei blocchi o sopperendo ad eventuali carenze energetiche. La  trasmissione del Qi avviene principalmente attraverso le mani dell’operatore che vengono appoggiate  delicatamente su determinate aree del corpo di chi usufruisce del trattamento, oppure mantenute a qualche  centimetro di distanza dalle zone interessate. In alcuni casi le mani, sempre in assenza di contatto, possono  muoversi con particolari gestualità allo scopo di riattivare la circolazione energetica. L’energia vitale, inoltre, può  essere incanalata attraverso il soffio del praticante. Il riequilibrio energetico per mezzo del Wai Qi Liao Fa può  favorire la risoluzione di numerose problematiche dell’organismo o, quantomeno, alleviarne i sintomi. I risultati di  questa pratica sono molto spesso soddisfacenti e non prevedono alcun effetto collaterale. Ogni essere umano può potenzialmente praticare il Wai Qi. Ciò nonostante l’arte dell’emissione energetica  richiede una ricca esperienza nella pratica del Qi Gong: soltanto chi coltiva costantemente il Qi può a sua volta  distribuirlo. Il Maestro Giuseppe Paterniti ha maturato una ricchissima esperienza nella pratica del Qi Gong Interno ed Esterno. Ricercatore da sempre,  deve la sua prima formazione in Medicina Tradizionale Cinese al Dott. Gesuele Sciacca (medico chirurgo,  dirigente ASL CT3 ed operatore/insegnante di agopuntura secondo la scuola di M. Mussat). In seguito ha avuto  modo di studiare Qi Gong con la Dott.ssa Ma Xu Zhou e con alcuni dei più importanti insegnanti cinesi,  giapponesi, tedeschi, italiani e americani, facendo tesoro delle diverse metodiche e tradizioni. Direttore della  Scuola “Stone Temple Tao” e Commissario Tecnico Nazionale ITKA, conduce corsi e seminari di Qi Gong e Taiji  Quan nella provincia di Treviso. Giuseppe Paterniti è Maestro Nazionale di Qi Gong Diplomato CSEN - CONI.   Links Corsi Speciali Approfondimenti Altre Arti Chat ! Appuntamenti I.T.K.A. Clicca l’immagine per ingrandire la locandina del Corso Triennale per Operatori di Qi Gong